mercoledì 9 marzo 2011

i miei anni mai conosciuti

Che senso ha continuare a compiere gli anni se ti senti eternamente ventenne?
Giuro che non so che fine abbiano fatto gli ultimi dieci anni della mia vita. Non li ho visti, non li ho conosciuti.
Sono volati via e non mi sono resa conto di niente.. come è potuto succedere? Possibile che sia cosi distratta?
Il mio ultimo ricordo sono le uscite con le amiche adolescenti e litigate con i miei che non mi capivano.
Se davvero fossero passati dieci anni avrei altri ricordi, giusto? Magari ricorderei di come sono cresciuta, maturata… però ho un vago sentore di idee cambiate, modificate, letture che hanno segnato un certo cammino… forse… si forse ricordo una persona più sensibile di me, vittima delle emozioni del momento, innamorata per la prima volta, piena di domande e di dubbi… è un vago ricordo, ma presente… ero io quella?
Ero io quella ragazzina seduta sui banchi di scuola che guarda fuori dalla finestra sognando a occhi aperti?
E dov’è finita ora? Perché è solo un ricordo? Perché la vita e il tempo l’hanno cosi cambiata? Si chiama maturità questa?
Si chiama crescita?
Dove sono finiti i miei anni??

4 commenti:

Carolina ha detto...

Sono gli anni che ti mancano, oppure quella sorta di spensieratezza, quel senso di opportunità, quel non essere ancora stata ferita da tante cose?

monica ha detto...

penso sia una somma di tutte le cose che hai scritto, soprattutto la spensieratezza e la curiosità di scoprire il mondo, di esserne coinvolta e stupita. La vita crescendo mi ha insegnato a essere più cinica e prudente, purtroppo.

Vittoria A. ha detto...

Non so come e non so perche' ma mi e' accaduta la stessa cosa. E' stranissimo, ma e' come se il tempo si sia fermato ai miei vent'anni e non capisco dove sia andato tutto quanto. Anche a me manca una forma di spensieratezza e innocenza :)

Kylie ha detto...

I doloretti di questi anni mi ricordano che i 20 sono passati da un pezzo.