domenica 1 maggio 2011

Ricordo nel cuore




Santo o non santo, a me piaceva come persona.
Persona dagli occhi buoni, con una fede nei giovani che pochi potranno imitare.
Una vita spesa nella speranza nell'uomo, nella sua integrità morale.
Vita contro la guerra, a favore della serenità che trovava tra i monti, immerso nella natura.
Un Uomo che amava incondizionatamente.
Si possono contare sulle dita di una mano quanti hanno vissuto come lui.

3 commenti:

Carolina Venturini ha detto...

Mi ricordava tanto mio nonno. Provo affetto nei suoi confronti, ma non nego un fastidio molto forte per come viene gestita la questione in Roma e dai vertici dello Stato di cui era a capo.

Carolina Venturini ha detto...

Mi ricordava tanto mio nonno. Provo affetto nei suoi confronti, ma non nego un fastidio molto forte per come viene gestita la questione in Roma e dai vertici dello Stato di cui era a capo.

monica ha detto...

concordo, infatti preferisco estrapolare il buono che vedo nelle cose e nelle persone, senza considerare però cosa c'è dietro le quinte, in questo caso l'intero impero della chiesa cattolica. un salutone